Salta al contenuto


Foto

Ok, faccio il corso e poi?


  • Connettiti per replicare
6 repliche nella discussione

#1 Manamichi

Manamichi

    Contadino 農民

  • Utente
  • Punto
  • 36 Messaggi
  • LuogoMilano

Inviato 28 October 2015 - 06:48 AM

Ciao a tutti, ho aperto due topic diversi per differenziare la cosa.

 

Allora, ho intenzione di seguire un corso di giapponese in giappone (ancora non so se a fukuoka o kyoto), di 1 o 2 anni (probabilmente, se faccio in tempo ad iscrivermi potrei ricevere un senmonshi dopo i 2 anni di corso).

 

Premetto che durante gli anni di corso ho intenzione di lavorare part time, non per mantenermi ma giusto per ammortizzare le spese, dato che anche senza lavorare potrei stare tranquillamente la due anni.

 

Credo che in quei due anni, partendo da un livello di giapponese con conoscenza minima, ovvero, conosco solo le presentazioni, i Kana qualche kanji base e qualche regola grammaticale, dovrei riuscire a raggiungere almeno l N3 se non addirittura il 2 o l'1.

 

Ma veniamo al dunque, faccio il corso e lavoro part time se trovo e fin qui tutto chiaro e legale, ma una volta finito il corso, il visto essendo da studente in teoria non mi permetterebbe nemmeno di cercare lavoro full time, giusto?

Come posso fare a fare quel passaggio da studente a lavoratore direttamente dal giappone senza tornare in italia? Dato che facendo application per posti di lavoro senza abitare in giappone mi sembra abbastanza improbabile trovare un posto.

 

Oppure, posso tranquillamente iniziare a cercare un lavoro fisso/prendere accordi quando il mio corso di giapponese sta per terminare? tipo da qualche mese prima.

 

Diciamo che ho circa chiara la situazione, ma mi manca il tassello per quello step.

 

Io di mio, per quanto riguarda le esperienze, ho un diploma ed esperienza lavorativa di circa 4 anni in un settore specifico e tecnico, con spesso lavori all'estero, quindi anche con un livello di inglese buono.

 

Spero di essere stato chiaro nell'esporre il dubbio, in caso chiedetemi pure :)


Follia è fare la stessa cosa allo stesso modo giorno dopo giorno, aspettandosi risultati diversi.


#2 zenpower

zenpower

    Contadino 農民

  • Utente
  • Punto
  • 43 Messaggi
  • LuogoMilano-京都

Inviato 31 October 2015 - 08:56 AM

Ciao Manamichi, la via più praticabile è sposarti con una cittadina giapponese, soprattutto se (da come intuisco) tu ti trasferisci li per la tua ragazza.
Il visto che tu avrai da studente non è convertibile, ed un potenziale lavoretto (rigorosamente part time) che troverai tramite la scuola è finalizzato e limitato al tuo periodo di studio.
Se vuoi sperare di essere sponsorizzato per un visto da un' azienda devi avere capacità particolari che i locali non hanno (oltre che un ottimo giapponese, e una dose di pazienza fuori dal comune!), e aggiungerei che una laurea di 4 anni è un requisito nella stragrande maggioranza dei casi anche e soprattutto per un lavoro comune come quello dell' insegnante di italiano per esempio. Inoltre la maggior parte delle persone che conosco sono state mandate li da compagnie che mirano al recruitment all' estero proprio per il fatto che in Giappone non hanno un bacino da cui reperire personale. Detto questo, a parte le varie aziende americane o europee con uffici nel sol levante, si parla di professioni un po' particolari (tipo insegnanti di flamenco, piloti di linea- per dirti i primi due esempi che mi vengono in mente).

Ad ogni modo impegnandosi nella vita una via si tova sempre, in bocca al lupo

#3 Manamichi

Manamichi

    Contadino 農民

  • Utente
  • Punto
  • 36 Messaggi
  • LuogoMilano

Inviato 01 November 2015 - 03:34 PM

Ciao Manamichi, la via più praticabile è sposarti con una cittadina giapponese, soprattutto se (da come intuisco) tu ti trasferisci li per la tua ragazza.
Il visto che tu avrai da studente non è convertibile, ed un potenziale lavoretto (rigorosamente part time) che troverai tramite la scuola è finalizzato e limitato al tuo periodo di studio.
Se vuoi sperare di essere sponsorizzato per un visto da un' azienda devi avere capacità particolari che i locali non hanno (oltre che un ottimo giapponese, e una dose di pazienza fuori dal comune!), e aggiungerei che una laurea di 4 anni è un requisito nella stragrande maggioranza dei casi anche e soprattutto per un lavoro comune come quello dell' insegnante di italiano per esempio. Inoltre la maggior parte delle persone che conosco sono state mandate li da compagnie che mirano al recruitment all' estero proprio per il fatto che in Giappone non hanno un bacino da cui reperire personale. Detto questo, a parte le varie aziende americane o europee con uffici nel sol levante, si parla di professioni un po' particolari (tipo insegnanti di flamenco, piloti di linea- per dirti i primi due esempi che mi vengono in mente).

Ad ogni modo impegnandosi nella vita una via si tova sempre, in bocca al lupo

 

Ciao, grazie, questo forum sembrava morto!

Comunque diciamo che mi trasferisco perchè mi piace principalmente il posto, certe mentalità (che spesso sono in contrasto con le nostre), e ovviamente anche per la ragazza che ha dato il via a tutto l'interessamento che ora ho per la lingua cultura ecc.

 

Tornando al discorso lavoro, purtroppo puntare alla laurea ormai è un po tardi, però speravo dopo il corso di un annetto o due di riuscire a raggiungere un livello di giapponese tale da perettermi di trovare qualche sponsor. Ho 4 ora, che diventeranno 5 quando partirò, anni di esperienza nella quale ho imparato cose nel campo elettrico, meccanico, ed informatico..

Per quanto riguarda il visto, io parto che cel ho da studente e durante l anno se trovo farò lavoretti. ma se verso la fine del corso mi mettessi a cercare e trovassi qualcuno disposto a sponsorizzarmi la visa potrebbe cambiare una volta finito il periodo di studio no?

 

Ps. Crepi :D


Follia è fare la stessa cosa allo stesso modo giorno dopo giorno, aspettandosi risultati diversi.


#4 zenpower

zenpower

    Contadino 農民

  • Utente
  • Punto
  • 43 Messaggi
  • LuogoMilano-京都

Inviato 02 November 2015 - 10:14 AM

Ok, considera che di giapponesi con esperienza nel campo elettrico, meccanico e similari ce ne sono centinaia di migliaia ed avranno sempre la precedenza su di te per un lavoro.

Finché non avrai un livello di giapponese ottimo non ti metteranno mai a lavorare a contatto con il pubblico per non creare disservizi (questo vale anche per il famoso lavoretto mentre studi), quindi non avrai possibilità di trovare qualcosa nel tuo campo per parecchio tempo anche se miracolosamente ci fosse una richiesta per uno straniero...e ti ripeto, il giappone non è il canada, l' inghilterra o l' australia dove è incentivata l'immigrazione e ci sono canali appositi per stranieri, quindi puoi partire ambientarti e vedere che succede. E' esattamente l'opposto, l'immigrazione è minima e i lavori per stranieri sono super specializzati e sono lavori che loro giapponesi non sanno fare, quindi sono costretti ailoro a prendere stranieri (mi stupirei se il tuo campo fosse uno di quelli).

Tutto quello che raggiungi all'inizio è limitato e organizzato dalla scuola..finito il visto di studio finisce anche il lavoro part time e il visto per il giappone (ripeto non convertibile in loco). Questo è il motivo per cui la stragrande maggioranza degli italiani li ha un ristorante/bar ecc..(intestato alla moglie giapponese), o fa l' insegnante di italiano (laureato con corso di 4 anni).

Ti dico questo semplicemente per darti un quadro estremamente riassuntivo e molto realista di quello che troverai. Se non altro puoi avere degli spunti per approfondire. Un consiglio è quello di seguire i vari VLOG che trovi su youtube di italiani in giappone, alcuni di loro vivono li da 10 anni e affrontano esattamente gli argomenti di cui parliamo.

Quello che farei io, come già ti dicevo, è andare li studiare per 1 o 2 anni, e se ti piace e le cose vanno bene entrare seriamente nell' ordine di idee di sposare la tua ragazza giapponese per avere una reale possibilità di rimanere (e di sperare si fare un lavoro che ti piaccia, visto che se mai dovessi ottenere un visto di lavoro sarebbe limitato a QUEL lavoro, mentre con un visto di famiglia puoi cambiare quando vuoi) se è quello che ancora vorrai dopo avere realmente conosciuto il paese.

#5 Manamichi

Manamichi

    Contadino 農民

  • Utente
  • Punto
  • 36 Messaggi
  • LuogoMilano

Inviato 02 November 2015 - 11:16 AM

Ok, considera che di giapponesi con esperienza nel campo elettrico, meccanico e similari ce ne sono centinaia di migliaia ed avranno sempre la precedenza su di te per un lavoro.

Finché non avrai un livello di giapponese ottimo non ti metteranno mai a lavorare a contatto con il pubblico per non creare disservizi (questo vale anche per il famoso lavoretto mentre studi), quindi non avrai possibilità di trovare qualcosa nel tuo campo per parecchio tempo anche se miracolosamente ci fosse una richiesta per uno straniero...e ti ripeto, il giappone non è il canada, l' inghilterra o l' australia dove è incentivata l'immigrazione e ci sono canali appositi per stranieri, quindi puoi partire ambientarti e vedere che succede. E' esattamente l'opposto, l'immigrazione è minima e i lavori per stranieri sono super specializzati e sono lavori che loro giapponesi non sanno fare, quindi sono costretti ailoro a prendere stranieri (mi stupirei se il tuo campo fosse uno di quelli).

Tutto quello che raggiungi all'inizio è limitato e organizzato dalla scuola..finito il visto di studio finisce anche il lavoro part time e il visto per il giappone (ripeto non convertibile in loco). Questo è il motivo per cui la stragrande maggioranza degli italiani li ha un ristorante/bar ecc..(intestato alla moglie giapponese), o fa l' insegnante di italiano (laureato con corso di 4 anni).

Ti dico questo semplicemente per darti un quadro estremamente riassuntivo e molto realista di quello che troverai. Se non altro puoi avere degli spunti per approfondire. Un consiglio è quello di seguire i vari VLOG che trovi su youtube di italiani in giappone, alcuni di loro vivono li da 10 anni e affrontano esattamente gli argomenti di cui parliamo.

Quello che farei io, come già ti dicevo, è andare li studiare per 1 o 2 anni, e se ti piace e le cose vanno bene entrare seriamente nell' ordine di idee di sposare la tua ragazza giapponese per avere una reale possibilità di rimanere (e di sperare si fare un lavoro che ti piaccia, visto che se mai dovessi ottenere un visto di lavoro sarebbe limitato a QUEL lavoro, mentre con un visto di famiglia puoi cambiare quando vuoi) se è quello che ancora vorrai dopo avere realmente conosciuto il paese.

 

Pensavo si riuscisse a fare una sorta di passaggio da visto studente a visto lavorativo direttamente la che sarebbe stato comodo oltre che risparmiare sul viaggio, e ovviamente finchè non sei residente la trovare lavoro dall'italia è ancora più difficile.

 

Ovviamente per il part time lo inizierei dopo un 4 - 6 mesi in modo che qualcosa di giapponese già lo potrei parlare. Inizialmente voglio concentrarmi solo sullo studio, perchè come detto, il part time è solo per tamponare le uscite e fare qualche esperienza perchè i soldi li avrei già.

 

Comunque, il discorso sposare è una cosa di cui potrò parlarne tra un 2 o 3 anni siccome lei sta studiando ancora per l'università. Potrei però nel frattempo fare la scuola come pensavo un anno almeno e vedere come mi trovo. e poi dopo qualche anno magari sposarmi. 

Però se tu fossi in me, avendo un lavoro in italia ci proveresti lo stesso? E' un po questo il mio dilemma...perchè comunque sto lascerei un lavoro qua


Follia è fare la stessa cosa allo stesso modo giorno dopo giorno, aspettandosi risultati diversi.


#6 zenpower

zenpower

    Contadino 農民

  • Utente
  • Punto
  • 43 Messaggi
  • LuogoMilano-京都

Inviato 03 November 2015 - 09:50 AM

Non è tanto cosa si fa, ma come lo si fa. Il discorso è questo, se tu domani ad esempio parti per fare un corso di giapponese di 2 anni con una scuola (che dopo lunghe trafile burocratiche e un notevole esborso di denaro ti darà un visto di studio per i 2 anni, ti aiuterà a trovare casa e lavoro part time), alla fine dei 2 anni tu DEVI lasciare il giappone, garantito (come ti dicevo il visto con cui tu entri non puo' essere tramutato in nessun altro visto, se entri da studente resti studente). La fine del tuo periodo di studio significherà la fine del tuo visto e del lavoro part time, questo è quello che prevede la legge, non ci sono variabili, opzioni o incognite...

In questi 2 anni (se ti sei impegnato molto) hai raggiunto un livello basico della lingua, saprai qualche kanji e non molto più. Non sarai assolutamente in grado di leggere un giornale o rivista, senza poi parlare di manuali tecnici/istruzioni basiche ecc ecc..Ci saranno sempre 128 milioni di giapponesi che parlano molto meglio di te, e di questi, svariate migliaia con esperienza in giappone (che è l'unica esperienza che veramente conta per loro) nel tuo campo.

Qui sta solo a te capire se vuoi lasciare il tuo lavoro per fare 2 anni sabbatici (perchè realisticamente di questo si tratta).
Ti ripeto, stessimo parlando di inghilterra, canada, stati uniti, hong kong, singapore ecc ecc ecc..ti direi prendi parti e vedi che succede, sono tutti paesi che vivono di immigrazione ed hanno programmi ad hoc. In giappone è un' altra storia, stai per andare nel paese più omogeneo al mondo, dove l'università (giapponese) da cui vieni e le tue radici familiari sono tutto al momento di trovare lavoro.

Quello che farei io (se adesso di sposarti non se ne parla) ed è solo il mio modesto parere e spero che qualcuno con anni di esperienza intervenga e contribuisca al topic, è trovare il modo di entrare con un visto di lavoro inviati da un' azienda occidentale in giappone. Mi rendo conto che è mille volte più difficile, ma è l'unica vera alternativa che hai.

Ciao

#7 Manamichi

Manamichi

    Contadino 農民

  • Utente
  • Punto
  • 36 Messaggi
  • LuogoMilano

Inviato 03 November 2015 - 05:13 PM

Non è tanto cosa si fa, ma come lo si fa. Il discorso è questo, se tu domani ad esempio parti per fare un corso di giapponese di 2 anni con una scuola (che dopo lunghe trafile burocratiche e un notevole esborso di denaro ti darà un visto di studio per i 2 anni, ti aiuterà a trovare casa e lavoro part time), alla fine dei 2 anni tu DEVI lasciare il giappone, garantito (come ti dicevo il visto con cui tu entri non puo' essere tramutato in nessun altro visto, se entri da studente resti studente). La fine del tuo periodo di studio significherà la fine del tuo visto e del lavoro part time, questo è quello che prevede la legge, non ci sono variabili, opzioni o incognite...

In questi 2 anni (se ti sei impegnato molto) hai raggiunto un livello basico della lingua, saprai qualche kanji e non molto più. Non sarai assolutamente in grado di leggere un giornale o rivista, senza poi parlare di manuali tecnici/istruzioni basiche ecc ecc..Ci saranno sempre 128 milioni di giapponesi che parlano molto meglio di te, e di questi, svariate migliaia con esperienza in giappone (che è l'unica esperienza che veramente conta per loro) nel tuo campo.

Qui sta solo a te capire se vuoi lasciare il tuo lavoro per fare 2 anni sabbatici (perchè realisticamente di questo si tratta).
Ti ripeto, stessimo parlando di inghilterra, canada, stati uniti, hong kong, singapore ecc ecc ecc..ti direi prendi parti e vedi che succede, sono tutti paesi che vivono di immigrazione ed hanno programmi ad hoc. In giappone è un' altra storia, stai per andare nel paese più omogeneo al mondo, dove l'università (giapponese) da cui vieni e le tue radici familiari sono tutto al momento di trovare lavoro.

Quello che farei io (se adesso di sposarti non se ne parla) ed è solo il mio modesto parere e spero che qualcuno con anni di esperienza intervenga e contribuisca al topic, è trovare il modo di entrare con un visto di lavoro inviati da un' azienda occidentale in giappone. Mi rendo conto che è mille volte più difficile, ma è l'unica vera alternativa che hai.

Ciao

Ciao, grazie per la risposta.

 

Si il discorso lavoro so anche io che è al 99% impossibile però appunto con questo corso trovare ditte occidentali che mi possano mandare la penso sia leggermente più semplice in quanto non dovrebbero investire su formazioni per la lingua, sarei diciamo ready to go (se è un lavoro che già conosco). In ogni caso il mio campo in italia è abbastanza di nicchia (antincendio impianti grossi centrali elettriche), quindi non si tratta di classico elettricista, meccanico e programmatore di centraline. Ad essere sincero una possibilità c'era tramite una ditta italiana, ma ovviamente, sfiga ci ha visto benissimo e siccome stanno effettuando il passaggio da srl a spa la persona incaricata delle assunzioni non si prende il rischio di assumere finchè non verranno designati i nuovi ruoli, se cambieranno.

 

L'unica cosa che mi lascia un po perplesso (sempre che non ho capito male) è il discorso della lingua, cioè in 2 anni full immersion imparerei solo il giapponese base n1/2? Mi pare strano semplicemete perchè so che chi studia all'università in italia, quindi non lo usa e vede ogni istante, dopo 3 raggiunge l n3, che è ovviamente un livello non alto, però ovviamente non sono esperto per giudicare :)

 

Sposarmi ora no al 100%, ma non è nemmeno detto che le cose non cambino dato che ora della mia partenza passerà ancora un anno

 

Ciao :)


Follia è fare la stessa cosa allo stesso modo giorno dopo giorno, aspettandosi risultati diversi.





0 utenti stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi